L'Eucarestia. Il massimo dono di Dio per noi.

Chiesa di Santa Maria a Gradillo

Si presenta come una basilica a tre navate, separate da tre colonne per parti, che sorreggono archi acuti su alto piedritto, transetto sopraelevato tre absidi semicircolari. La navata centrale è coperta da tetto a capriate; le laterali da volte a crociera estradossate. La cupola, su slanciato tamburo, s'innalza sulla campata centrale del transetto, fiancheggiata da due volte a crociera estradossata. All'esterno, la facciata tripartita presenta tre porte con lunette arhiacute; la centrale ha per architrave un frammento di cornice classica sostenuta da cornice di stipiti di marmo.

Il campanile situato sulla destra è a due ordini con coronameno cilindrico e bifore ornate di incrostazioni geometriche policrome. Sorta nel corso del sec.XI e trasformata in barocco nel settecento, la chiesa è stata interamente ripristinata nel suo stile originario con i restauri eseguiti negli anni 1958-63. In questa chiesa appare evidente l'architetettura locale perché, su schema classico s'innestano organicamente e armonicamente elementi bizantini ed arabi. Nel medioevo Santa Maria a Gradillo era la sede parrocchiale del popolo; qui prendeva solennemente possesso il Capitano generale dell'intero Ducato amalfitano, e il popolo di Ravello si riuniva per discutere le cose pubbliche.

  ESTERNOgradillo

  •  ALTAREgradillo
  •  ESTERNOgradillo
  •  INTERNOGradillo

|

Campania>artecard

Museo Duomo


Trip Advisor: Duomo di Ravello

 Duomo di Ravello

 

 


Don Angelo Mansi
Piazza Duomo
Ravello (SA)
cell: 3667013670
tel / fax: 089 858311
mail: donangelo@alice.it

Segreteria
segreteria@chiesaravello.com