L'Eucarestia. Il massimo dono di Dio per noi.

OFFIERO

OFFIERO

Di rosso alla banda vaiata di argento e di azzurro, accompagnata nel capo da una rosa di oro ed in punta da un giglio di Francia dello stesso.
Questa Casa detta pure d'Auferio e Alferio godette anche gli onori del patriziato napoletano del sedile di Nido e del patriziato di Salerno del Sediel di Campo. Vi furono Giustizieri di proincie e capitani regi. Salvo d'Offiero di Ravello, sindaco della sua patria nel 1304, si adoperò presso re Carlo II perché confermasse i capitoli fatti da quella città per il suo buon reggimento. Nicola eletto vescovo di Nola nel 1349, morì in Avignone prima di esservi consacrato. Altro Nicola fu vescovo di Boiano nel 1413. Bartolomeo fu governatore di Ascoli nella Marca d'Ancona, nominato da Papa Innocenzo VII.
Nicola, signore di Castelpetroso, valente ed esperto capitano della scuola del Caldora. Insieme al conte di Altavilla assistette il famoso conduttiero degli ultimi istanti di sua vita, a dì 15 novembre 1440, per improvviso malore sopraggiuntogli, mentre stava a cavallo con i detti suoi due fidi luogotenenti, stando accampato con le sue truppe presso Benevento, sopra il colle della baronia di Circello, della quale trattavasi la resa.
 
 

|

Campania>artecard

Museo Duomo


Trip Advisor: Duomo di Ravello

 Duomo di Ravello

 

 


Don Angelo Mansi
Piazza Duomo
Ravello (SA)
cell: 3667013670
tel / fax: 089 858311
mail: donangelo@alice.it

Segreteria
segreteria@chiesaravello.com