L'Eucarestia. Il massimo dono di Dio per noi.

DELLA MARRA

DELLA MARRA

di azzurro alla banda doppio contromerlata di argento, accompagnata nel capo da un rastrello di tre pendenti di rosso alias di azzurro alla banda doppio-contromerlata di argento alias partito nel 1° di azzurro alla banda contromerlata d'argento e nel 2°troncato di oro e di rosso.

Illustre o potente Casa ravellese, che ha posseduto più di cento. fendi, tra cui Sorino, Stigliano, Montella e Alliano con titolo di Conte dal 1414; Monterocchetta con titolo di Marchese dal 1627 o Gnardialombarda e Macchia con titolo di Duca dal 1611.
Si ricava essere stata ricevuta nell'Ordine di Malta dal 1381 ed ha godutt nobiltà ancho in Scala, Napoli (Sedile di Capuano), Capua, Barlotta, Sessa, Somma o Messina.
Vi furono: Roberto, potente barone ai tempi di re Ruggiero ; Angelo .vicerè del regno per Foderico II; Riccardo. capitano a guerra. del Ducato di Amalfi ne1 1322 ; ugualmentu Pietro, cavaliere e ciambellano di re Roberto; Nicolò, giustiziere di Calabria e Vicario e capitano generale; Matteo succedette a questi nella carica di capitano generale della regina Giovanna I; Angelo Cardinale di Santa Chiesa; Paolo Condottiero di Armati per Ferdinando I d'Aragona; Vincenzo Balì ad onores dell'Ordine di Malta e Capitan Generale dei Veneziani, Morto alla testa delle sue truppe combattendo contro i turchi. Di questa stirpe uscirono altri moltissimi insigni per valore dottrina e preclare vitù e trovasi altresì ascritta nel libro d'oro napoletano.

|

Campania>artecard

Museo Duomo


Trip Advisor: Duomo di Ravello

 Duomo di Ravello

 

 


Don Angelo Mansi
Piazza Duomo
Ravello (SA)
cell: 3667013670
tel / fax: 089 858311
mail: donangelo@alice.it

Segreteria
segreteria@chiesaravello.com