L'Eucarestia. Il massimo dono di Dio per noi.

AFFLITTO

AFFLITTO


vaiato in punta, di oro e di azzurro. Questa Casa, illustre patrizia di tutti e tre i S dili di Scala, Amalfi e Ravello, vuolsi derivata da Placido, romano, maestro dei cavalieri dell'imperatore Traiano, che fattosi cristiano si chiamò Eustachio e patì le pene del martirio sotto l'imperatore Adriano.

Il ramo dei d' Afflitto di Ravello. ha goduto gli onori del patriziato napolitano nel Sedile di Nido. Ha goduto altresì nobiltà questa famiglia: in Lettere, Castellammare, Benevento, Lucera, Bitonto, Palermo ecc. ed ha posseduto più di cinquanta feudi di cui alcuni con titoli di principe, duca, marchese e conte Si ricordano Leone, Doge della repubhlica amalfitana (800); Landolfo, Consigliere di Huggiero il Bello (1140); Giorgio, presidente della R. Camera della Sommaria; Leone, Luogotentnte del Gran Camerario e Consigliere di Maria di Cipro moglie di re Ladislao: Leonardo, Vicario e Gran Cancelliere del Regno 1414 ; Marino, Maestro Razionale della Gran Corte e regio Consigliere (1422) ; Lorenzo, Giustiziere di Principato Ultra e Gran Oamerario (1472) ; Matteo, regio Consigliere, poi Presidente della regia Camera della Sommari Filippo e Giov. Battista, Giustizieri (1497 e 1556); .luogotenente del Gran Cameglengo (1505); Andrea maesto di campo dell' Imperatore Carlo V; Gregorio Regente della R. Camera della Sommaria, Maria morta in concetto di santità. Vi furono poi Camponello signore di Reliegaldo ecc. Gran Maestro dei templari e moltissimi dei cavalieri Gerosolimitani.

|

Campania>artecard

Museo Duomo


Trip Advisor: Duomo di Ravello

 Duomo di Ravello

 

 


Don Angelo Mansi
Piazza Duomo
Ravello (SA)
cell: 3667013670
tel / fax: 089 858311
mail: donangelo@alice.it

Segreteria
segreteria@chiesaravello.com