L'Eucarestia. Il massimo dono di Dio per noi.

Hexasticon

Hexasticon
(Traduzione dal Latino)

Formato il fragor di Capo d 'Orso
e lambito di Salerno il litorale,
il bellissimo mar, lasciando Palinuro
e d'Africa le sponde, bagna or d'Amalfi
le frastagliate coste e sugli estremi
lembi ed ai pie' s'effonde di Ravello.

Questa Città, mai doma, che anche gli antichi
Quiriti fuggiaschi abitaron, e che tanto
sovrasta le cerulee onde e il capo leva
superbo, dagli Argivi dicesi fondata
e da essi abitata, poi che in guerre
fugati ed i pericoli vinti de la terra


e del mare, sedi sicure e salubri
si posero a cercare. Son qui luoghi
solitari difesi, e quivi grandi templi
eressero e superbe torri ( di lor potenza
perenni monumenti) ed alla rocca
il nome di Toro decisero d'imporre.


Non v'è alcun agevol via, ma sol tracce
anguste di sentieri, e come e per dove
quei primi abitator portarono in Città
marmi e bronzi si numerosi e grandi ?
O forza, di cui impallidisce nostra età!


Allor che pace i cittadini godono sicura
l' eccelse cime recingono del colle
d'esterne fortezze che la rendon difesa.
Frondeggia d'alberi il restante suolo
con ville sparse ovunque nei campi
e d'illustri imprese risplende nobiltà.
S'aggiunge la v,ia che il Re Francesco


provvido donò alla città, ed or festante
un cocchio può salire il colle.
Quest'immagine cullando il Fattor eterno
ne la mente archetipa e sapiente
allor che cielo e terra veniva creando,
non disse il Divin Fiat Onnipotente
pria certo che questo nostro colle componesse
e profondervi cercasse tutte le delizie.

|

Campania>artecard

Museo Duomo


Trip Advisor: Duomo di Ravello

 Duomo di Ravello

 

 


Don Angelo Mansi
Piazza Duomo
Ravello (SA)
cell: 3667013670
tel / fax: 089 858311
mail: donangelo@alice.it

Segreteria
segreteria@chiesaravello.com