L'Eucarestia. Il massimo dono di Dio per noi.

Vescovi

Stemmi Vescovi Titolari
COSTANTINO ROGADEO (1094-+ 1150)

COSTANTINO ROGADEO (1094-+ 1150)

è il secondo Vescovo di Ravello.Figlio di Mauro,patrizio ravellese, fu consacrato vescovo da Urbano Il nel 1094 e dal Papa Pasquale II ottenne la conferma del singolare privilegio della Chiesa Ravellese.Fece costruire il primo piccolo ambone come si legge sulla parete del retro:"Sic Constantinus monet et te Pastor ovinus - Istud opus carum qui fecit marmore clarum".( Così Costantino Pastore del gregge ammonisce anche te. 

Quest'opera splendente di marmi lo rese più caro). Si deve a lui anche la costruzione del magnifico altare al centro del presbiterio.Una lapide ricordava ." Praeclaram constructam cernitis aram quam Constantinus construxit, libetis Dominum, seu corde Rogatis, sitis memoria voc…" (Ammirate questo meraviglioso altare costruito da Costantino.Offrite sacrifici al Signore,e con cuore pregatelo ma state costanti nel ricordarlo…) Dopo aver" retto la Sede episcopale di Ravello per trentasei anni, gli Amalfitani, in un momento particolarmente burrascoso, elessero per loro Arcivescovo Costantino, insigne per bontà e rettitudine, per riportare l'unione e la concordia fra il clero e i fedeli, rimasti disuniti per la elezione del prete Sergio de Sera Falcone. Il Papa Innocenzo Il, però, non lo volle confermare e gli negò il pallio ". Lo zelante Pastore se ne ritornò nella sua Ravello. Morì il 1150 e fu sepolto in cattedrale sotto quel piccolo ambone da lui fatto costruire, come attesta il seguente epitaffio : "DOMINUS CONSTANTINUS PRAESUL INCLYTUS REQUESCIT HIC SECUNDUS".

button_details 

GIOVANNI RUF(F)OLO (1150- + 1209)

GIOVANNI RUF(F)OLO (1150- + 1209)

figlio di Leone, figlio di Sergio Rufolo , fu nominato vescovo dal Papa Eugenio nel 1150; da Adriano IV ottenne la conferma dei soliti privilegi, con Bolla data in Anagni l'11 settembre 1157. Morì in Ravello nel 1209 e fu sepolto nella cattedrale.


Il vescovo Giovanni con la sua attività pastorale, durata quasi sessant'anni, diede maggior prestigio e ricchezza alla chiesa ravellese, arricchendola di molti beni.

button_details 

Campania>artecard

Museo Duomo


Trip Advisor: Duomo di Ravello

 Duomo di Ravello

 

 


Don Angelo Mansi
Piazza Duomo
Ravello (SA)
cell: 3667013670
tel / fax: 089 858311
mail: donangelo@alice.it

Segreteria
segreteria@chiesaravello.com